Pareti divisorie tra unità immobiliari

Pareti divisorie tra unità immobiliari (218)

Martedì 23 Settembre 2014 14:20

insonorizzare un mobile che divide due stanza

Scritto da federico seymandi

Buon giorno sono Federico Seymandi e vi espongo il mio problema.

ho due stanze da letto da dividere e le vorrei dividere con un armadio.

Le due stenze hanno una forma rettangolare la prima è di 10 mq , la seconda di 14 mq.

l'armadio che divide le due stanze è in nobilitato con questa stratigrafia:

schiena di 2,2 cm ( nobilitato) aria di 58 cm, anta di 2,2 cm ( nobilitato).

L'armadio è alto 2,75m e lungo 4 m (mi copre totalmente lo spazio fra le due camere.

Pensavo di mettere sulla schiena dell'armadio un isolante ma non so che caratteristiche deve avere.

Il pavimento sarà in parquet ed è continuo nelle due stanze.

Ho un esperienza con un pannello in cartongesso accoppiato con un materiale isolante ( marca Knauf)

di cui non ricordo le caratteristiche, ma il risultato non è stato soddisfacente ( in quel caso si isolava una parete e non un mobile).

Vi ringrazio dell'attenzione ed aspetto un vostro riscontro.

Devo dividere in 2 un appartamento. Il problema nasce nella parete divisoria tra le 2 unità immobiliari, che forma una L e nel lato lungo è di 8 mt  mentre nel lato corto è di 6 mt, alta da terra a soffitto mt 3.

Il lato lungo per 3 mt separerà il bagno del 1° appartamento  dal corridoio del 2° ( gli altri 5 mt riguardano l'antibagno e la zona soggiorno/cucina), mentre il lato corto separerà il corridoio del 2° appartamento da un lato del bagno (per mt 1,80) e da una delle pareti della camera da letto ( per 4 mt) sempre del 1° appartamento.

Ovviamente le necessità principali sono:

a) la staticità della parete divisoria ( viste le dimensioni),

b) la sicurezza antisfondamento,

c) l'isolamento acustico.

Una  ditta, che ha fatto un sopralluogo per un  preventivo, mi ha detto che la parete divisoria si può creare con forato da cm 8+lana roccia+forato da cm 8  (in sezione), un'altra me lo ha sconsigliato perché, viste le dimensioni della parete, non ci sono i criteri di staticità, per cui la parete potrebbe abbattersi anche con una semplice scossa; un'altra mi consigliava dei doppi pannelli  con un isolante nel mezzo.

Io non so più cosa fare. Aggiungo che a terra c'è il parquet sopra un vecchio pavimento a scagliette e che nel bagno, antibagno e camera da letto del 1° appartamento andremo a togliere.

Mi date per favore un consiglio?

Loreschi

alve,
Vivo in un appartamento all'ultimo piano confinante con un altro da un lato.
Guardando la conformazione strutturale e dei pilastri, penso che la divisione si fatta con un tramezzo da 10 cm.
Il risultato è che si sente tutto quello che succede nell'altro appartamento(anche il click dell'interruttore della luce).

L'appartamento in questione ha l'ingresso al piano inferiore con una scala interna che confina con l'appartamento di sotto. In realtà prima era un unico appartamento e poi è stata fatta una divisione tra sotto e sopra creando due appartamenti. La parete della tromba scala che funge da divisione tra il mio appartamento e quello del piano sottostante penso sia pure di 10 cm in quanto si sentono rumori provenienti dalla scala.


Volevo sapere quale intervento era possibile fare per eliminare o attenuare questo problema in maniera economica

Il sughero in pannelli 50X100x2 cm potrebbe funzionare?

Ringraziandovi anticipatamente porgo cordiali saluti.

Venerdì 17 Gennaio 2014 12:13

Nuova parete divisoria in edificio esistente

Scritto da Gioka

Buongiorno, vi sottopongo il mio caso perchè vorrei avere qualche consiglio per poter eseguire il lavoro in maniera efficiente ai fini acustici e termici.

Vi spiego la situazione: si tratta di un appartamento molto grande, esistente, finito ed abitato. Si vorrebbe realizzare una parete divisoria in maniera tale da dividere l'alloggio in due unità abitative, le stanze "a contatto" saranno le zone a giorno; la nuova parete dovrà avere uno spessore massimo di 30 cm e una lunghezza di circa 1.90 m.

Quale potrebbe essere la soluzione migliore per ridurre al minimo la trasmissione dei rumori?

Vi ringrazio per l'attenzione e per i vostri consigli

Katia

Mercoledì 29 Agosto 2012 15:00

isolamento acustico parete divisoria

Scritto da Francesco

Salve,

esordisco con il complimentarmi per la specificità e la ricchezza di informazioni di questo sito internet.

Espongo il mio caso: vorrei migliorare ll'isolamento acustico della parete (circa 12 mq) divisoria di due unità abitative; in particolare è la parete che divide la mia camera da letto con la zona giorno dell'altra unità abitativa.

Ho cercato di tamponare il problema applicando delle "isolastre Knauf" con cartongesso e lana di vetro (115 Kg/mc) per uno spessore di 35 mm accoppiata ad una lastra di cartongesso di 12,5 mm. Il risultato è stato pessimo.

Evidentemente mi hanno mal consigliato. A questo punto, anche a discapito di un ingombro maggiore, avevo pensato di sostituire il pannello con qualche altro prodotto e realizzare una controparete in laterizi (abbastanza pesanti).

Ritenete sia una soluzione tecnica idonea? Potrei avere qualche beneficio maggiore? Se no, potreste consigliarmi?

Un ulteriore dato è il seguente: la stanza da cui proviene la sorgente sonora è abbastanza grande e poco arredata quindi è come se il suono si amplificasse.

Vi ringrazio sin d'ora per l'attenzione.

Ciao.

Francesco.

Devo davvero complimentarmi con voi di questo splendido portale. finalmente un posto dove poter trovare le informazioni che servono.

Sto cercando una soluzione che mi permetta di migliorare l'isolamento acustico dei una parete esistente. purtroppo ho poco spazio a disposizione 4-5 cm massimo.

Vi ringrazio anticipatamente

 

Spesso capita di trovarsi di fronte a strutture complesse senza certificati o test che servono per la valutazione dei requisiti acustici passivi degli edifici. Come affrontare queste casistiche?

Questa sessione vuole condividere gli strumenti a disposizione per il progettista per affrontare queste casistiche.

In allegato un assaggio di questi strumenti con la richiesta per chiunque di pubblicare le proprie esperienze da poter utilizzare nella prossima revisione nella UNI TR 11175 "Acustica in edilizia - Guida alle norme serie UNI EN 12354 per la previsione delle prestazioni acustiche degli edifici - Applicazione alla tipologia costruttiva nazionale".

«InizioPrec.111213141516Succ.Fine»
Pagina 16 di 16