Aggiornamenti Normativi

Aggiornamenti Normativi (213)

La Corte Costituzionale con sentenza del 29 maggio 2013 n. 103 ha bocciato la norma della comunitaria 2009 che consente la non applicazione dei requisiti acustici nelle compravendite private di alloggi.

per approfondimenti

Il Ministero dell'Ambiente a seguito di un quesito della Federazione degli Ordini degli Ingegneri della Toscana ha chiarito che il Tecnico Abilitato previsto dall'articolo 5 comma 5 del DL70/2011 è il Tecnico Competente in Acustica Ambientale.

Questo conferma quanto da noi pubblicato in un precedente articolo che riproponiamo aggiornato:

- situazione aggiornata sulle novità introdotte dal DL 70/2011

Chiarimenti del Ministero dell'Ambiente, rilevanti per l'interpretazione del DL70/2011:

- chiarimento del Ministero dell'Ambiente del 30 novembre 2011 in risposta ad un quesito della Federazione degli Ordini degli Ingegneri della Toscana sulla definizione di Tecnico Abilitato

- parere del Ministero dell’Ambiente del 28 maggio 1998 in risposta a un quesito dell’Ordine degli Ingegneri di Livorno sulle competenze del Tecnico Competente in acustica ambientale e del Progettista Edile

MAGGIORI SPAZI DISPONIBILI PER IL RISPETTO DEI REQUISITI ACUSTICI PASSIVI PREVISTI DAL DPCM 5/12/97

Dal 10 novembre 2011, ovvero trascorsi 120 giorni dalla data di entrata in vigore della legge di conversione, sono possibili premi volumetrici fino al 20 % del volume per edifici destinati ad uso residenziale e fino al 10% del volume per edifici adibiti ad uso diverso qualora l’intervento sia finalizzato alla razionalizzazione del patrimonio edilizio esistente nonché a promuovere e agevolare la riqualificazione di aree urbane degradate con presenza di funzioni eterogenee e tessuti edilizi disorganici o incompiuti nonché di edifici a destinazione non residenziale dismessi o in via di dismissione ovvero da rilocalizzare.

Per quando riguarda le prestazioni acustiche degli edifici sarà quindi possibile disporre di più “spazio” per poter realizzare strutture e pacchetti in grado di soddisfare il rispetto dei requisiti previsti dal DPCM 5/12/97 ovvero dalle normative igienico-sanitarie il cui rispetto rimane comunque fermo in accordo all’articolo 11 del decreto stesso.

Riporto per completezza un estratto della legge per approfondimenti e commenti.

Clicca qui per leggere la pubblicazione completa

«InizioPrec.111213141516Succ.Fine»
Pagina 15 di 16